Categoria: Senza categoria

Torta di Santiago (Tarta de Santiago) – Ricetta regalata

Torta di Santiago (Tarta de Santiago) – Ricetta regalata

 

Torta di Santiago

Oggi è con molto piacere che ospito sul mio blog una persona speciale per me: la mia mamma, che ha preparato questa buonissima Torta di Santiago.
Dovete sapere che mia madre ha fatto il Cammino di Santiago de Compostela  per ben due volte e in quella occasione ha assaggiato questa deliziosa torta a base di mandorle. Questa torta si trova quasi esclusivamente in Galizia ed è dedicata a San Giacomo, il Patrono della Spagna. Non si sa perché sia legata al pellegrinaggio di Santiago fatto sta che si trova in tutte le panetterie che si affacciano sull’ultima parte del Cammino, quello Galiziano appunto.

Continue reading “Torta di Santiago (Tarta de Santiago) – Ricetta regalata”

Una novità antica – Roveja in umido con polpettine (cotte al forno)

Una novità antica – Roveja in umido con polpettine (cotte al forno)

roveja-in-umido
In settembre ho avuto l’occasione di visitare il SANA, salone internazionale del biologico e naturale, che si tiene a Bologna. A questa fiera sono presenti grandi e piccole aziende che operano nel settore della cosmesi, della pulizia, e dei prodotti enogastronomici.
Nei due video che vi linko QUI e QUI potete trovare il mio reportage dettagliato della giornata. In questo post però voglio parlarvi in particolare di una materia prima che ho comprato nell’enorme padiglione occupato dal celebre supermercato del biologico NaturaSi: la Roveja.

Continue reading “Una novità antica – Roveja in umido con polpettine (cotte al forno)”

Ancora pesce! – Tombarello in umido con pomodori e olive

Ancora pesce! – Tombarello in umido con pomodori e olive

Ciao!
Io adoro il pesce, a dir la verità adoro sopratutto i Secondi piatti di pesce,  ma mica solo pesce anche i molluschi, oh le cozze, le amo alla follia!
Ma non centrano le cozze in questa preparazione bensì un pescione che mai avevo mangiato, il Tombarello.
Il Tombarello fa’ parte della famiglia degli sgombri e viene venduto a volte come tonnetto ma non lo è, attenzione! Il Tombarello è di minor pregio perché ha carni più oleose e molto sanguinolente quindi ha anche un sapore piuttosto forte. Ma veniamo alla ricetta, si ancora pesce.

Ricetta:

Per 3 persone

– 1 tombarello di 1 kilo
– 10 pomodorini datterini (quelli un pò dolcini)
– una bella manciata di olive nere (io denocciolate)
– un cucchiaio di capperi già dissalati
– 4 foglie di basilico
– aglio secco in polvere o uno spicchio di aglio schiacciato
– mezzo bicchiere di vino bianco secco
– sale, olio EVO

Eviscerare e lavare molto bene il pesce dentro e fuori.

Tagliarlo a tranci di 2,5 cm eliminando testa, coda e pinne. Lavare delicatamente i tranci per farli spurgare del sangue. Asciugarli con carta da cucina.

Foderare una pirofila da forno con della carta forno che sbordi abbondantemente, appoggiare i tranci di pesce e condirli con aglio e sale, ricoprirli con i pomodorini tagliati a metà. Aggiungere le olive e i capperi, alcune foglie di basilico e finire con un altro pizzico di sale e un giro di olio.

Bagnare con metà del vino e richiudere la carta su se stessa a coprire la preparazione, lasciae un buco di sfogo per il vapore.

Infornare a forno caldo a 190 gradi per dieci minuti. Aprire la carta forno che copriva la preparazione e lasciar cuocere ancora per 15 minuti possibilmente col forno ventilato. Aggiungete altro vino solo se vedete che il fondo di cottura si consuma eccessivamente. Non cuocere troppo il pesce perché diventa stopposo.

Buon appetito!

Questa ricetta è in collaborazione con Gustissimo