Frollini allo zenzero e decori di Natale

frollini allo zenzero
Prima di mettere la ricetta dei frollini allo zenzero vorrei parlarvi dei miei decori di Natale.
Quest’anno ho deciso di fare dei decori anche per la casa e quindi per qualche giorno mi sono immersa in feltro, colla, lustrini e nastri.
In più ho voluto dare un tocco particolare al nostro albero di Natale usando solo il color argento. Ho rivestito le palline colorate con della stoffa argentata e ho fatto delle campanelle usando le capsule del caffè.

Continua a leggere “Frollini allo zenzero e decori di Natale”

Ogni promessa è debito.. ma domani! – Frollini all’arancia senza uova

Lo so, lo so vi aspettavate la ricetta con gli asparagi di bosco.. è che oggi scade il contest di Cinzia dedicato agli agrumi e io, guarda caso, ho appena sfornato dei delicati biscottini aromatizzati all’arancia…

Intanto vi faccio una semplice domanda.. Quali sono i biscotti che faccio più spesso??
..eh? non sento nulla.. più forte… bravi, I FROLLINI
E come al solito non mi accontento di fare i ‘soliti’ frollini ma devo sempre sperimentare nuovi ingredienti o procedimenti. Stavolta ho provato a farli senza uova, la ricetta me l’ha data mia mamma che l’ha pescata chissà dove. In realtà nella sua ricetta l’arancia non c’era proprio, sono io che l’ho aggiunta al posto del latte. E invece di pasticciare con stampini e cutter ho optato per il veloce e pratico metodo salsicciotto.

Ma è meglio andare con ordine iniziando dagli ingredienti.

Per circa 25 frollini:
250 gr di farina
100 gr di burro
50 gr di zucchero + due cucchiai per la decorazione
il succo di una grossa arancia
un pizzico di sale

Io ho fatto tutto nel mixer mettendo prima il burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e lo zucchero, ho mescolato un pò poi ho aggiunto la farina, il pizzico di sale e il succo d’arancia. Il succo d’arancia va messo pian piano perchè non c’è una dose sicura, iniziate con due cucchiai, mescolate, aggiungete ancora un cucchiaio, mescolate, e via di seguito finchè l’impasto non assumerà la classica consistenza della frolla.
Rovesciate il tutto sul tavolo di legno e compattate l’impasto con le mani, dategli la forma di un salsicciotto, avvolgetelo nel cellophane e mettetelo nel freezer un oretta.
Riprendete il salsicciotto, tagliatelo a fettine di circa mezzo cm e disponetele su una placca da forno ricoperta da carta forno (io ho usato il tappetino di silicone.
Bucherellate i biscotti, spennellateli col succo d’arancia rimasto e spolverizzateli con lo zucchero.

Infornate a 200 gradi per circa 20 minuti

Come vi sembrano? brutti?? avete ragione ma son molto buoni,  magari sono poco dolci ma potete spalmarli con un filo di miele o con della marmellata, per la colazione del mattino sono perfetti.

A domani con la ricetta degli asparagi. ^__^

I miei dolci regali di Natale

Eccomi qua, passata la Vigilia, passato il Natale e anche Santo Stefano. Fiuuuu anche quest’anno è andata! E’ mi è anche andata bene perchè alla fin fine ho cucinato poco e ho fatto la mia bella figura.
Il cenone della Vigilia ce lo siamo spartite io e mia mamma, a me il secondo, il contorno e un antipasto e a lei il dolce e un altro antipasto, il primo piatto lo abbiamo proprio eliminato dal menù perchè non siamo dei gran ‘mangioni’ e abbiamo preferito lasciarci uno spazietto per gli snack dell’attesa di mezzanotte, frutta secca e biscottini. Non vi metto nemmeno le ricette e le foto perchè sono cose semplici che avete già visto sul blog, siamo andate sul sicuro evitando esperimenti dell’ultim’ora.
Il pranzo di Natale lo ha preparato come al solito mia suocera, tutto superbo e abbondante. E’ a fine pasto un gran tiramisù, specialità di mia cognata, buonissimo da leccarsi i baffi!

Quest’anno come vi ho anticipato nel post precedente, ho pensato di fare dei regali ‘mangerecci’ sperando di essere originale.
Per mia suocera e mia cognata, e per la mia amica Tania, ho preparato dei vasi con gli ingredienti secchi pronti per fare dei biscotti. A questi ingredienti vanno aggiunti solo uova e burro. Ho aggiunto un piccolo gadget culinario per ogniuna e anche un sacchetto con i biscotti già pronti.

Questa idea dei ‘biscotti nel vaso’ l’ho vista in molti siti e blog culinari e secondo me è proprio una idea grandiosa!

Poi ho preparato tanti frollini tagliati con formine natalizie o con il cutter ‘Brigitte’
– Frollini semplici alla vaniglia
– Frollini al cioccolato tuffati nel cioccolato bianco
– Frollini all’arancia semplici o tuffati nel cioccolato fondente
– Frollini alle spezie miste
– Frollini semplici con farina di kamut decorati con le codette di zucchero colorate

Le paste frolle le ho fatte tutte alla stessa maniera ho solo cambiato aromi quindi per la base ho usato:
– 300 gr farina 00
– 150 gr burro
– 150 gr zucchero semolato
– un uovo grande
– un paio di cucchiai di latte freddo
– un pizzico di sale

Variante al cioccolato – sostituire 50 gr di farina con 50 gr di cacao amaro
Variante al kamut – usare farina di Kamut al posto della 00
Variante all’arancia – aggiungere una fialetta di aroma di arancia e un cucchiaio di colorante rosso per alimenti
Variante alle spezie – aggiungere all’impasto un cucchiaio raso di zenzero in polvere, un cucchiaio raso di cannella, una fava tonka grattugiata e un grano di pepe lungo grattugiato. Sostituire tutto o parte dello zucchero semolato con zucchero di canna o muscovado.
Variante alla vaniglia – aggiungere i semini di una bacca di vaniglia o una fialetta di aroma alla vaniglia

Il procedimento è sempre lo stesso, nella tazza del mixer mettere il burro freddo a pezzi e lo zucchero, far andare finchè ottenete una massa molto granulosa, aggiungere l’uovo, mescolare ancora, aggiungere la farina, il sale e gli aromi, mescolare e allungare pian piano con il latte se l’impasto tende a restare troppo sabbioso.
Trasferire sulla tavola di legno, impastare finchè si ottiene una bella palla, avvolgerla nel cellophane e riporre in frigo per almeno un ora.
I biscotti cuociono nel forno già caldo a 180 gradi per 10 minuti circa, controllate spesso perchè non devono colorire troppo.

Con questi biscottini ho riempito le tazze che ho regalato alle nipotine e ai cognati,

Ho preparato dei semplici sacchettini per i colleghi di lavoro di mio marito e per i conoscenti,

Li ho aggiunti ai vasetti di marmellata  che ho fatto qualche tempo fa, pompelmo rosa, kiwi, melograno

o ai vasetti di sale aromatizzato.

Il sale l’ho preparato di due tipi, quello per la carne

e quello per il pesce

Sono facilissimi da fare, si usa il sale, grosso o fino come preferite, e si trita con un macinacaffè assieme agli aromi che si vogliono usare. Potete decidere voi la percentuale di aromi da usare se volete sale più o meno aromatico.

Ecco i miei ingredienti!

Con queste ricette partecipo alla raccolta Natalizia di Federica del blog ‘Un amore di cuoco’

Al prossimo post, l’ultimo dell’anno, con i buoni propositi e le speranze.

Walk like an egyptian – Frollini allo zenzero

Una delle passioni che ho coltivato da giovane e che ancora continua ad appassionarmi è l’Antico Egitto.
Ho moltissimi libri che trattano questo argomento, in special modo amo molto la vita quotidiana degli antichi egiziani, come si suol dire ‘usi e costumi’.
Il mio periodo preferito è la XVIIIesima dinastia, quella che comprende i famosi ‘Amenophis I’, ‘Tuthmosis I’, la meravigliosa faraone donna ‘Hatshepsut’ e poi il faraone più discusso, l’eretico, ‘Akhenaton’ con la sua stupenda moglie ‘Nefertiti’ e il figlioletto che diventerà poi il faraone più famoso della storia dell’egittologia: ‘Tutankhamon’.
Quando io e mio marito siamo andati a Parigi per il viaggio di nozze, ovviamente siamo stati al Louvre e nella sala dedicata ad Akhenaton mi sono incantata per minuti a guardare questa statua, credo di essere rimasta vittima della ‘Sindrome di Stendhal’.

Potrei parlare per ore di Egitto antico, divinità e cerimonie, magie e medicine, ma sò che potrei annoiare chi non è interessato all’argomento perciò torno al titolo del post cioè i biscottini di frolla allo zenzero che hanno la peculiarità di essere stati stampati con dei cutter in tema egiziano.

Li ho comprati on line dal sito Cantavenna assieme ad altri gadget biscottosi che regalerò alle mie amiche per Natale.

Ora io non son tipo da far pubblicità a questo o quel prodotto ma sono dell’idea che se un prodotto è valido, se un sito funziona lo si deve citare poichè di prodotti scadenti e siti di e-commerce che funzionano male ce ne sono moltissimi in giro, io stessa son rimasta ‘fregata’ qualche volta.

Nel sito di Cantavenna ho trovato dei cutter che cercavo da molto tempo compresi questi egiziani che non conoscevo e che mi hanno deliziata al primo sguardo.

La frolla è la mia solita frolla, con l’aggiunta dello zenzero, Vi prego fatemi un applauso perchè finalmente ho trovato la dose giusta di zenzero in polvere. Di solito o ne meno poco e non si sente o ne metto troppo e ‘qualcuno’ storce il naso.
Vi ridò la ricetta della frolla
– 200 gr farina 00
– 100 gr zucchero semolato o a velo
– 100 gr di burro freddo di frigo tagliato a piccoli cubetti
– un uovo
– un pizzico di sale
– un cucchiaio da minestra RASO di zenzero in polvere

Mescolare zucchero e burro col mixer finchè si ottiene la solita ‘granella’ aggiungere l’uovo, mescolare ancora un pò, aggiungere la farina e lo zenzero. Mescolare finchè l’impasto diventa ‘sabbioso’ (pochi secondi). Rovesciare il tutto su una tavola di legno infarinata, impastare bene, dare la forma di palla e mettere in frigo almeno mezz’ora.
Riprendere la pasta , stenderla col mattarello e tagliarla con i cutter preferiti, disporre i biscotti su una piastra foderata da carta forno e infornare a forno già caldo per 8/10 minuti a 180 gradi. Controllateli spesso perchè non devono colorirsi troppo.
E oltre ai cutter egizi ho usato quello ‘Brigitte’ per fare i biscottini personalizzati.. ovviamente col nome mio e del mio amore.