La primavera sul balcone – Bavarese alle fragole (senza uova)

Ieri ho fatto giardinaggio, ho un piccolissimo pezzo di terra nel cortiletto davanti casa e lì ci sono rose, violette e un bellissimo ‘alberello’ di qui non conosco il nome ma fà fiorellini bianchi meravigliosi.

Ora c’è un ‘ospite nuovo che ancora non ho trapiantato ma lo farò appena compro altro terriccio, un piccolo girasole decorativo che fa tanta allegria! I girasoli sono una fissa di mio marito, ne avevamo uno anche nel cortile del vecchio appartamento ma lì purtroppo il sole non arrivava quasi mai e il povero fiore era molto depresso!

Ho deciso di mettere dei fiori anche sul balconcino della nostra camera, un solo vaso per ora, sono delle surfine, le classiche ‘campanelle’ che si vedono adornare i balconi di molte casette, per ora sono ancora belle dritte ma dovrebbero, man mano che crescono, cominciare a scendere.

Ed ecco il mio ulivo, l’ho preso al banchetto dell’ UNITALSI ed è davvero vispo tanto che ha fatto anche i fiorellini e chissà, forse mi darà anche qualche olivina. Gli ho regalato un vaso più grande e terriccio più consono, mi sembra che abbia reagito bene all’invasamento.

Per ultime ho invasato le erbe aromatiche, timo, salvia e menta. Le ho messe tutte assieme in un vaso grande, forse ho sbagliato ma non avevo più vasetti e inoltre mi sembra una soluzione più pratica per le innaffiature ed eventuali spostamenti.

Le piante grasse dovranno aspettare, purtroppo ho finito il terriccio e lo comprerò domani.

Dopo questa carrellata di fiori e piante vorrei aggiungere una ‘pennellata’ di rosa proponendovi una bavarese alle fragole.

Ah le fragole, il frutto primaverile per eccellenza, è sempre stato così per me, ricordo che il primo cestino di fragole che portava a casa mia madre era il segnale che finalmente era primavera. Lei usa farle semplici semplici solo con zucchero e limone e in effetti anche io amo gustarle in questo modo ma quando, per un motivo o per un altro, le fragole rimangono a stazionare qualche giorno nel frigo e perdono la loro freschezza ecco che mi vien voglia di sperimentare.
Devo ammettere che non ho mai fatto una bavarese quindi sono andata un pò a occhio seguendo varie ricette trovate on line. Su una cosa non ho ceduto, l’uso dell’uovo. Perchè appesantire un dolce così fresco mettendoci i tuorli?? no no niente uova, il colesterolo contenuto nella panna è più che sufficiente quindi bavarese senza uova.

Per la ciambella che vedete in foto ho preso
– 450 gr di fragole
– 250 ml di panna fresca
– 200 ml di latte
– 100 gr di zucchero semolato
– 100 gr di zucchero a velo
– 12 gr colla di pesce

Prima di tutto ho messo ad ammorbidire i fogli di colla di pesce in acqua fredda (10 minuti). Ho lavato, pulito e frullato le fragole insieme allo zucchero semolato. Ho scaldato il latte senza bollirlo e ci ho aggiunto i fogli di colla di pesce ben strizzati. ho mescolato ben bene per scioglierli del tutto. Ora ho montato la panna ben soda con lo zucchero a velo. Ho aggiunto alla purea di fragole il latte e ho mescolato bene poi ho aggiunto la panna montata e ho mescolato con delicatezza per incorporarla del tutto. Ho bagnato uno stampo di silicone con l’acqua fredda e ho versato la miscela. Ho coperto lo stampo con la pellicola di cellophane e ho messo in frigo. Io l’ho lasciata tutta la notte a solidificare ma credo che 4/6 ore sia sufficente.

E’ venuta buonissima, non credevo davvero di farcela! ho fatto due piccoli errori, ve li dico così evitate di farli anche voi. Inanzitutto la purea di fragole andrebbe passata al setaccio prima di aggiungervi lo zucchero, questo per eliminare i semini che rovinano l’estetica del piatto e si sentono sotto ai denti (ma a me non danno fastidio quindi non li ho tolti). Secondo errore, non ho amalgamato bene la panna montata e quindi nella bavarese è rimasto qualche grumetto, piccolo ma sufficente a rovinare un pò la ‘bellezza’ della fetta tagliata.
Vabbè per essere la prima mi sono accontentata!

Con questa ricetta primaverile vorrei partecipare al contest del blog ‘Zampette in pasta’



Ciao!