Un altra bella scoperta – Insalata di mare con salicornia in cestino di pane

Insalata di mare con salicornia

La salicornia, o asparago di mare, l’ho sognata pure una notte…
Non scherzo, la volevo assaggiare da anni, da quando l’avevo vista usare da un cuoco in una trasmissione televisiva. Alla fine ci avevo messo una croce sopra, non la trovavo da nessuna parte.
L’altro giorno, mentre aspetto il mio turno in pescheria, ho visto un bel cespo di ‘verdura’ che al primo momento mi sembrava solo decorativa. Aguzzando la vista ho realizzato che era salicornia! Continua a leggere “Un altra bella scoperta – Insalata di mare con salicornia in cestino di pane”

I primi venti giorni… – Insalata di aringhe e patate viola

Insalata di aringhe e patate viola

I primi venti giorni dell’ anno 2013 mi hanno portato tante novità, quasi tutte buone. Tutto sommato è stato un buon inizio anche se mio marito è stato male a cavallo delle feste e io, la sera del veglione di San Silvestro avevo un forte raffreddore.
E’ probabile che i miei lettori più fedeli si saranno chiesti del perché di questo lungo silenzio, beh l’unica notizia cattiva di questo inizio anno è che il mio fedele computer portatile si è ‘fritto’ (passatemi il termine culinario). Fortunatamente ho l’abitudine di salvare i dati periodicamente in un hard disk esterno, il problema è che per sostituire il pc defunto, mio marito mi ha prestato il suo vecchio tablet con sistema operativo in tedesco e molti altri problemi. L’ho usato giusto per leggere la posta e dare notizia di me sui social network. Continua a leggere “I primi venti giorni… – Insalata di aringhe e patate viola”

Ridere – Insalata di riso in vestito rosso

Una delle cose più belle del mondo è veder ridere un bambino, anche chi di figli non ne ha sarà daccordo con me. Ci sono dei momenti in qui far ridere un bambino è difficile, e allora ci sono LORO che con un pò di allegria e un pizzico di magia riescono a strappare un sorriso anche ai bimbi più tristi, stanchi, malati.
Questa ricetta la voglio dedicare alla FONDAZIONE THEODORA  che (copio/incollo dal sito):
‘offre ai reparti pediatrici la professionalità e l’entusiasmo dei Dottor Sogni, artisti specificamente formati, che, con un intervento personalizzato, visitano i bambini che affrontano un ricovero lungo e difficile. Attraverso il gioco, l’ascolto, l’accoglimento delle emozioni, il Dottor Sogni offre un sostegno concreto al bambino lungodegente e alla sua famiglia. 

Il grado di professionalità del Dottor Sogni, inoltre, fa sì che il reparto ospedaliero si arricchisca di un interlocutore prezioso e di una figura professionale davvero utile e proficua per il miglioramento delle condizioni sanitarie dei bambini.’
Ringrazio l’amica Tania del blog ‘Dulcis in furno’ che ha indetto un piccolo contest con la finalità di far conoscere questa fondazione e la sua attività.
Vi chiederete cosa c’entrano gli sposini del banner, ebbene la Fondazione si finanzia anche con le ‘Bomboniere del Sorriso’ . Se state organizzando un matrimonio, un battesimo o altri eventi del genere, pensateci! Io stessa ho offerto al mio matrimonio delle bomboniere solidali (le mie erano dell’UNICEF) e sono state molto apprezzate dagli ospiti. 
E veniamo al tema del contest: realizzare una ricetta in qui sia presente un soggetto col naso rosso.
Quindi beccatevi questa!
Ora che avete smesso di ridere, vi dico la ricetta.

Insalata di riso in abito rosso

Questa è la classica ricetta svuotafrigo, vi basta una manciata di riso e tutto quel che avete di buono  nel frigo da smaltire prima che scada/marcisca.
Nella mia insalata di riso però ho degli ingredienti ‘base’ che non possono assolutamente mancare: 
– Riso (ovviamente)
– Uova sode
– Formaggio 
– Tonno sott’olio
Poi aggiungete quello che vi piace, io ho messo
– Olive nere denocciolate
– mais e piselli in scatola
– Pomodori secchi sott’olio
– Alcune foglie di basilico fresco
– sale
Per la ciotolina 
– Pomodoro rosso da insalata (uno a testa per un antipasto, due a testa per un primo piatto)
Non vi dò le dosi perchè vi regolate a piacere, per quanto riguarda il riso, due pugnetti a testa sono sufficenti, gli altri ingredienti metteteli ‘a piacere’.
Bollite il riso in abbondante acqua salata, scolatelo appena ha raggiunto la giusta consistenza (occhio a non farlo diventare troppo scotto che invece di fare un insalata fate una ‘pappa’), passatelo sotto l’acqua fredda per fermare definitivamente la cottura.  
Tagliate la calotta ai pomodori, svuotateli e salateli leggermente, metteteli a scolare in un scolapasta.
Preparate gli ingredienti, tagliate a dadini il formaggio e il bianco delle uova sode, sbriciolate il tuorlo, Scolate e sminuzzate il tonno, scolate molto bene la verdura in scatola, tagliate a pezzettini i pomodori secchi sott’olio, riducete a rondelle le olive nere. Potete recuperare la polpa delle calotte dei pomodori e tagliarla a cubetti, perchè non verrano usate.
Mescolate bene gli ingredienti aggiungendo solo un pò di sale e le foglie di basilico ben lavate e sminuzzate con una forbice o con le mani.
Ora dovete solo riempire i pomodori, premete bene l’insalata di riso, siate generosi, fatela traboccare, badate che siano presenti tutti gli ingredienti che avete preparato, non solo riso eh!
Sistemateli in bella maniera su un piatto da portata foderato di foglie di insalata e mettete a raffreddare in frigo fino al momento di servire.
Accompagnate con della maionese fatta in casa (se siete bravi) o comprata (come ho fatto io).

Un pomodoro sarà perfetto per l’antipasto, due pomodori per un primo piatto, se invece vi attaccate direttamente alla terrina allora.. BUON APPETITO!

I pomodori di mia suocera!
Con questa ricetta vorrei partecipare anche alla raccolta ‘Tin can recipe’
EDIT: Mi sono accorta che blogger ha messo il font diverso da quello che uso di solito e non riesco a sistemarlo in nessuna maniera, vabbè accontentatevi di questo carattere noioso… 

WHB #291 – Insalata di polpo e verdure

Fa caldo, stò cucendo tantissimo e sono anche un pò indietro con i lavori, nel frattempo tento di educare un gattino estremamente indisciplinato (come tutti i gattini del resto). I miei dirimpettai stanno ristrutturando casa e non c’è un momento di silenzio dalle 8 alle 5 (orario continuato). Ho una montagna di panni da stirare ma non riesco a decidermi e ho sonno, ma talmente tanto sonno che dormirei qui appoggiata alla tastiera del pc. Da quando ho Tolomeo per casa mi alzo prestissimo, non perchè lui mi svegli ma perchè ho un pò di ansia, cosa starà facendo? avrà fame? sarà riuscito a lacerare la zanzariera e sarà fuggito??
Scommetto che tutti quelli che hanno avuto un gattino per casa hanno sofferto le mie stesse ansie, lo sò, poi passa… spero!

Per fortuna non mi è passata la voglia di cucinare anche se ultimamente cerco di inventare piatti freddi o perlomeno di cotture rapide e semplici.
Questa insalata di polpo mi ha sorpresa, è venuta molto meglio di quel che pensavo!

Per 4 persone prendere:

1 kg di polpo
1 carota
1 cipolla
1 gambo di sedano
1 peperone giallo
1 pomodoro perino grande
150 gr di formaggio feta
succo di mezzo limone
sale, olio, pepe in grani
basilico a piacere

Intanto mettete a cuocere il polpo in abbondante acqua salata con la cipolla, carota, sedano e pepe in grani

il polpo è cotto quando riuscite a infilzare un tentacolo con la forchetta senza sentire resistenza.
Scolatelo, lasciatelo raffreddare poi spellatelo e tagliatelo a pezzi non troppo grandi.

Nel frattempo che il polpo bolliva avrete ridotto a cubetti sia il peperone che il pomodoro.
Riunite le verdure e il polpo  in una terrina, condite con olio, sale e succo di limone.
aggiungete le foglie di basilico sminuzzate a mano o con una forbice. Mescolate bene, coprite con la pellicola e mettete in frigo per almeno un ora a insaporirsi.

Servite in coppette individuali aggiungendo del feta sbriciolato e decorando con foglie di basilico.

.. e se ve ne avanza un pò fate come me, preparate del cous cous precotto secondo le istruzioni (mezzo bicchiere a persona) e aggiungetelo all’insalata rimasta. Se proprio volete aggiungete anche una piccola scatoletta di tonno al naturale e avrete un piatto unico fresco e gustoso.

Con questa ricetta partecipo al WHB #291 ospitato questa settimana dalla carissima Libera di ‘Accanto al camino

A lei e a tutti quelli che convivono felicemente con uno o più gatti dedico questo video.