WHB #325 – Involtini primavera con verdure invernali

Come vi avevo già raccontato QUI, ho scoperto la pasta fillo, e non è che non la conoscevo prima ma non la trovavo, ne fresca ne congelata. Il bello è che l’ho trovata proprio nel discount che abitualmente frequento e non me ne ero accorta! Son proprio svampitella, sarà la primavera…

Questa volta ho voluto provare a usarla fritta, che secondo me è ‘la morte sua’, per fare degli involtini primavera con ingredienti inusuali. Ho usato verdure italianissime e di stagione quindi niente cavolo cinese o cose strane ma radicchio rosso, lattuga e carote e per dare un tocco di originalità ho farcito ogni involtino con del surimi. Il surimi lo adoro anche se sò che non è certo la cosa più sana del mondo ma mi piace da morire e lo compro ogni tanto giusto per togliermi lo sfizio, poi lo mangio anche così tipo snack per merenda con qualche crakers e casualmente un bocconcino arriva anche tra le fauci di Tolomeo che non disdegna.

Per fare 4 involtini avete bisogno di:

– 4 bastoncini di surimi
– due fogli grandi di pasta fillo (regolatevi a seconda di quella che comprate voi)
– 300 gr di un mix di carote tagliate a julienne, lattuga e radicchio rosso tagliati a striscioline
– olio EVO
– sale

Inanzitutto fate appassire le verdure in una padella con poco olio EVO

Aggiustate di sale, quando sono cotte ma ancora croccanti spegnete il fuoco e fatele raffreddare.

Tagliate i fogli di pasta fillo in quattro, sovrapponeteli i foglietti ottenuti a due a due spennellando tra uno e l’altro con olio EVO. ponete un paio di cucchiai di verdure e il surimi nella parte laterale dei fogli, chiudete l’involtino come nella foto. Spennellate di acqua il bordo per sigillare l’involtino.

Cuocete in olio EVO, pochi minuti per lato, fateli un pò meno colorati dei miei che mi sono ‘scappati’ di cottura.

Serviteli con salsa di soya se vi piace. Il sapore è tendente all’amarognolo a causa del radicchio rosso, se preferite un sapore più delicato omettete il radicchio o sostituitelo con un altra verdura a piacere come porro o cavolo rosso.

A me sembrano carini.. e vi assicuro che sono molto sfiziosi.

Con questa ricetta partecipo al WHB che questa settimana viene ospitato dal blog ‘Matrioska’s adventure’

Ringrazio come sempre:

WHB #324 – Fagottini di pasta fillo ripieni di agretti

Ho scoperto due ingredienti nuovi questa settimana: la pasta fillo o phillo,  una specie di pasta sfoglia senza grassi tirata molto sottile e che si usa sovrapponendo in vari strati per creare una sorta di involucro da riempire a piacere. Si usa sia per preparazioni dolci che salate e si può cuocere al forno ma anche fritta.

La mia seconda ‘scoperta’ sono gli agretti o barba del frate.

E’ una verdurina buonissima, in pratica sono i germogli della Salsola soda e si trova in mazzetti di lunghi steli verdi simili all’erba cipollina. Hanno un buon sapore simile allo spinacio ma con una leggera punta acidula, ho scoperto che sono depurativi, rinfrescanti e diuretici ma per beneficiare di queste loro proprietà bisognerebbe consumarli il più spesso possibile visto che la loro stagionalità li porta sulle nostre tavole solo da marzo a maggio.
Me li ha portati mia mamma che li ha comprati apposta per me sapendo che amo sperimentare nuovi ingredienti. Li ho adorati da subito anche se pulirli è un pò noioso perchè bisogna togliere la radichetta uno per uno… e poi tenerli a bagno e sciacquarli bene per eliminare il terriccio.
Si gustano bolliti e poi conditi con olio e limone oppure in frittata o come ripieno per una torta salata. Io ne ho fatto dei ‘fagottini’ e sono venuti proprio appetitosi grazie alla croccantezza della pasta fillo e all’aroma degli agretti.

Ingredienti per 4 fagottini:

– un piccolo mazzetto di agretti
– due fogli grandi di pasta fillo (grandi)
– un brick di panna da cucina
– due cucchiai di formaggio grattugiato
– un uovo
– sale, olio EVO

Pulite gli agretti asportando la radichetta rosa e la parte dura, lavateli benissimo per eliminare il terriccio.

Cuoceteli al vapore per 10 minuti.

Nel frattempo prendete le foglie di pasta fillo e tagliateli in quattro quindi otterrete 8 foglietti. Poi preparate una miscela con uovo, panna, formaggio grattugiato e sale. Preparate i fagottini sovrapponendo due foglietti di pasta fillo spennellando di olio EVO quello inferiore per far aderire bene il superiore. Rivestite uno stampino da muffin con questa pasta raddoppiata, riempite con gli agretti e versate un pò di impasto di uova e panna.

Chiudete la pasta a fagottino e fermatelo con qualche agretto a mò di laccio.

Fate cuocere per 20 minuti in forno già caldo a 180 gradi.
Sono carini vero?? sembrano dolcetti!

Con questa ricetta partecipo al WHB #324 che questa settimana viene ospitato da Cristina del blog ‘La cucina di Cristina’.

ringrazio come sempre