Ballando all’ufficio postale – Pizza bianca con feta

Il titolo di questo post sembra un film: ‘Ballando all’ufficio postale’ … in realtà più che un film è una comica. Stamattina ero in fila allo sportello dell’ufficio postale, come al solito ascoltavo musica con il mio fedele e vecchissimo lettore mp3. La compilation che ho caricato è molto varia e a un certo punto partono le note di ‘Hot Stuff’ di Donna Summer, immediatamente mi sono venute in testa queste immagini, e mi son messa a ridere sotto i baffi accennando un passo di danza….

Ok lo ammetto la piroetta finale non l’ho fatta ma solo perchè c’era poco spazio 😀

Oggi vi racconto della mia pizza bianca con feta e altri ingredienti sfiziosissimi.
Intanto la mia pasta da pizza è rigorosamente fatta con la pasta madre che stà maturando e mi rende ogni giorno più orgogliosa di lei. Dunque la pasta l’ho fatta con:
-150 gr di pasta madre
– 300 gr di farina 0
– 2 cucchiai di olio EVO
– un cucchiaino abbondante di sale
– un cucchiaio di zucchero
– acqua Q.B. (come sapete quando si ha a che fare con la pasta madre le dosi dell’acqua sono difficili da dare in maniera perfetta)

Ho impastato tutto con la macchina del pane per 20 minuti, ho fatto una bella palla e l’ho fatta lievitare per 4/5 ore in una terrina coperta da un piatto.
Voi usate la pasta che preferite, se volete usare il lievito di birra trovate QUI  la ricetta che usavo io di solito per fare la pizza.

Ho steso la pasta e ho coperto con:
– un bel pomodoro rosso tagliato a fettine
– un cucchiaino di capperi in salamoia ben scolati
– un cipollotto tagliato a fettine sottili
– mezzo panetto di formaggio feta sbricciolato
– un filo di olio EVO

L’ho infornata a 220 gradi per 20 minuti controllando la superficie ogni tanto perchè non si bruci il formaggio.

E’ buonissima tanto che l’ho rifatta anche altre volte anche sostituendo i capperi con delle olive denocciolate.

Con questa pizza vorrei partecipare alla raccolta di Ornella del blog ‘Il giardino dei sapori e degli odori’

Ho scoperto la feta da poco anche grazie a Ornella e credo che presto proverò altre ricette da donargli.
Alla prossima!

Tre gust is megl che uan – Pizza con pasta madre di kefir

… si lo sò, la battuta è inflazionata però è perfetta per questa pizza.
Dunque, quando faccio la pizza  difficilmente compro gli ingredienti apposta, di solito apro il frigo e prendo quel che c’è. Spesso però ho voglia di gusti diversi e quindi è mia abitudine fare una teglia rettangolare di pizza e dividerla idealmente in 4 parti ricoprendo ogniuna con sapori diversi. Inoltre mi capita SEMPRE di essere sprovvista di quegli ingredienti classici della pizza cioè la passata di pomodoro e la mozzarella, quindi invento.
Questa pizza l’ho ‘creata’ l’altro giorno per sperimentare ancora la mia favolosa pasta madre di kefir. E’ spaventosamente efficace, cresce che è una meraviglia e ha un buon sapore.

La base l’ho fatta prendendo:
200 gr di PM
450 gr di farina 0
250 gr acqua
3 cucchiai di olio
due cucchiaini di sale
un cucchiaino di zucchero

Ho impastato tutto nella MDP per 20 minuti. Ho lasciato l’impasto nel cestello e ho fatto lievitare per 2 ore. Ho preso l’impasto e l’ho steso sulla teglia cercando di non sgonfiarlo troppo e l’ho lasciato lievitare ancora per 2 ore. A questo punto ho acceso il forno a 240 gradi e nel frattempo ho farcito la pizza.

Una parte con fette di pomodoro fresco, tonno e mozzarella,

una parte con fette di pomodoro fresco, olive e mozzarella

una parte con provola e uovo

una parte lasciata ‘bianca’

Ho infornato abbassando il calore a 220 gradi e ho lasciato cuocere la pizza per circa 20 minuti controllando ogni tanto. Ho terminato la cottura per qualche minuto sotto il grill per colorare un pò la superficie.

Ed eccola qua! E’ stata molto apprezzata, sopratutto da Tolomeo che si è mangiato tutto il tonno!

Con questa ricetta partecipo al contest della Fata Golosa che ci chiede proprio di inventare una ricetta divertente, semplice, veloce, colorata e sopratutto ‘svuotafrigo’

Buon appetito!