Ancora pesce! – Tombarello in umido con pomodori e olive

Io adoro il pesce, a dir la verità adoro sopratutto i Secondi piatti di pesce,  ma mica solo pesce anche i molluschi, oh le cozze, le amo alla follia!
Ma non centrano le cozze in questa preparazione bensì un pesciolone che mai avevo mangiato, il Tombarello.
Il Tombarello fa’ parte della famiglia degli sgombri e viene venduto a volte come tonnetto ma non lo è, attenzione! Il Tombarello è di minor pregio perché ha carni più oleose e molto sanguinolente quindi ha anche un sapore piuttosto forte. Ma veniamo alla ricetta, si ancora pesce. Continua a leggere “Ancora pesce! – Tombarello in umido con pomodori e olive”

Sapori del carso ..e per l’abbecedario UE nuova ricetta slovena – Ćevapčići

Ćevapčići

Prima di darvi la mia ricetta per i Ćevapčići vorrei parlarvi della manifestazione ‘Sapori del Carso’, che quest’anno si svolge dal 19 ottobre al 17 novembre.

Si tratta di una iniziativa promossa dalla Unione Regionale Economica Slovena in collaborazione con la Camera di Commercio di Trieste, la Provincia di Trieste.
In pratica si tratta di un iniziativa che coinvolge ristoratori e produttori di prodotti tipici del Carso.
In questo mese nei ristoranti e trattorie che aderiscono verrà proposto un menù con ricette tradizionali della zona. Panifici e pasticcerie proporranno dolci e altri prodotti da forno tipici del Carso.
Nei 20 negozi/ristoranti che aderiscono all’iniziativa si potranno trovare anche simpatiche confezioni pronte di prodotti tipici come miele, olio, vino, formaggi. Continua a leggere “Sapori del carso ..e per l’abbecedario UE nuova ricetta slovena – Ćevapčići”

Mangiare in Portogallo – Bacalhau à Gomes de Sà (Baccalà al forno con patate e cipolle)

Baccalà al forno con patate e cipolle

 Il viaggio culinario organizzato dalla Trattoria MuVaRa ci ha portati in Portogallo, bellissima nazione affacciata sull’Oceano Atlantico. Se volete sapere la sua storia e vedere delle foto magnifiche andate nel blog ‘La melagranata‘ che ospita questa nazione fino al 10 marzo.

Continua a leggere “Mangiare in Portogallo – Bacalhau à Gomes de Sà (Baccalà al forno con patate e cipolle)”

Sempre L’Aquila e sempre Abruzzo – Tiella di alici

Questa ricetta mi ha stupito per la sua bontà, io sono abituata a fare le alici solo fritte, se ho tempo e voglia le apro a libro, le accoppio e le impano, se invece ho fretta gli tolgo solo testa e interiora e le passo solo nella farina. La frittura le esalta e io le mangio con le mani appena tolte dall’olio, rischiando l’ustione.
La tiella di alici viene fatta in molte regioni ma con delle varianti, l’aggiunta di pomodoro o di cipolla, il profumo di limone o di peperoncino. In Abruzzo invece si fà semplice semplice, il sapore delle alici si sposa benissimo con la morbidezza neutra delle patate.
Come avete già capito questa ricetta la manderò a Vale del blog ‘In cucina senza glutine’ che ospita la regione Abruzzo nell’Abbecedario culinaro d’Italia

Un grazie anche alla Trattoria MuVaRa che ha organizzato questo giro goloso giro d’Italia.

Ingredienti per una teglia grande

– 700 gr di alici
– 3 patate medie
– due cucchiai di pangrattato
– un cucchiaio di prezzemolo tritato
– un cucchiaino di aglio secco o uno spicchio d’aglio tritato
– olio EVO, sale

Pulite le alici deliscandole e aprendole a libro.
Sbollentate per qualche minuto le patate sbucciate e tagliate a fette di circa 5 mm (io in microonde 3 minuti alla massima potenza)

Distribuite le fette di patata in una teglia da forno. Salate e date un giro d’olio EVO.

Coprite le patate con le alici sormontandole un pò l’una all’altra. Fate uno strato omogeneo e compatto.

Mescolate il pangrattato con il prezzemolo, aglio e un pò di sale.

Spolverizzate abbondantemente il pesce con questa miscela.
Versate a filo abbondante olio EVO.

Infornate a 180 gradi per 30 minuti. A fine cottura gratinate sotto il grill per qualche momento.

L come Le alici sono buone, economiche e sane, evviva!