gara di dolci

Eterna seconda – Torta ortolana (carote e zucchine)

La torta ortolana, con carote e zucchine, non è il classico dolce da portare a un concorso ma mi ha fatto vincere il secondo premio perciò è stato un azzardo ben riuscito. L’occasione è sempre quella, la festa di San Marco, Patrono del piccolo villaggio dove vivo.
Ogni anno, nella sede della Polisportiva San Marco, si organizzano competizioni di vario genere, gare di pesca, tornei sportivi e la tanto attesa ‘Gara dei dolci‘.
Io partecipo sempre cercando di proporre qualcosa di particolare ma ammetto che stavolta non riuscivo a trovare lo spunto giusto. Qualche giorno fa, davanti a una montagna di zucchine al supermercato, l’idea di questa torta è nata all’improvviso. Ho fatto una rapida ricerca in rete, qualche modifica e qualche aggiunta ed ecco la ricetta così come l’ho pensata. Continua a leggere “Eterna seconda – Torta ortolana (carote e zucchine)”

L’estate sta tornando – Spaghetti con cozze e zucchine

Oggi è il primo giorno d’estate ma il caldo torrido è già arrivato da parecchi giorni. Con questo clima la mia voglia per pesce e verdura è aumentata e ormai ha preso il posto della carne che rimane presente nella mia dieta solo sotto forma di barbeque o fettine cotte sulla bistecchiera elettrica.
Il primo piatto che vi presento oggi compare spesso sulla mia tavola perché unisce una verdura versatile e delicata come la zucchina alla cozza. Questi molluschi gustosi sono un prodotto tipico della mia zona (io abito in un paese sulla costa famoso per la coltivazione dei mitili).

Continua a leggere “L’estate sta tornando – Spaghetti con cozze e zucchine”

WHB #333 – Lasagne con zucchine, cipolla e pancetta

Ricetta veloce (si fa per dire) per il WHB, questa settimana è ospitato da Cinzia del blog ‘Cindystar’.

Nel frattempo che preparavo queste lasagne la cima alla genovese riposava bella schiacciata nel frigo ma di lei vi racconterò domani perchè ho in mente un post strepitoso sulle mie avventure a Genova.

Per fare questo piatto non troppo leggero, lo ammetto, ho usato uno dei miei ortaggi preferiti, la zucchina! Che di per se non sà di molto ma stà bene ovunque, in un sugo, in una caponata, negli spiedini, nelle vellutate insomma davvero in ogni ricetta tant’è che quando mio marito vede le prime zucchine della stagione comparire nel frigo esclama ‘Oh no, è tornato il periodo delle zucchine!’ Infatti poveretto gliele propongo almeno tre volte a settimana…
Queste lasagne però le ha mangiate con gusto, e ti credo con pancetta e cipolla il sapore è garantito!

Ingredienti per una teglia da due porzioni abbondanti (ma in tre si mangia bene comunque)

– 2 zucchine verde scure grandi
– 1 cipolla dorata
– 200 gr di pancetta affumicata
– 1 confezione di robiola da 100 gr
– 1 brick di panna da cucina
– 6 sfoglie di lasagna secche
– due cucchiai di parmigiano grattugiato
– un piccolo mazzetto di coriandolo
– olio EVO, sale, pepe

Tagliate a fette di circa 3/4 millimetri le zucchine e sbollentatele per pochi minuti tenete da parte gli eventuali scarti del taglio

Tritate la cipolla e gli scarti delle zucchine, tagliate a cubetti o bastoncini la pancetta.

Fate rosolare la pancetta in un goccio di olio

Unite le verdure, rosolatele, salate poco poi abbassate la fiamma, coprite la padella e fate stufare per 10 minuti.

In una ciotola mettete la robiola e la panna, pepe, sale e il coriandolo tritato.

Quando le verdure sono cotte ma croccanti spegnete il fuoco e mettetele nella ciotola con la panna, mescolate bene.

Cuocete le sfoglie in acqua bollente salata per pochi istanti.

Componete la lasagna mettendo un pò di condimento sul fondo della teglia, due sfoglie di lasagna, altro condimento e le fette di zucchina, fare un altro strato di lasagna, condimento e zucchine, finire con lasagne, condimento e abbondante parmigiano grattugiato

Infornare per 25 minuti  a 180 gradi,

lasciar gratinare bene la superficie prima di sfornare

Sono davvero buone!
Ringrazieo come sempre:

A domani!

Ricettina veloce – Quiche di peperonata

Questa ricetta non volevo nemmeno postarla tant’è che non ho nemmeno le foto del passo passo. Però quando ho ho tolto lo stampo dal forno mi son resa conto che questa quiche è venuta davvero bella, colorata ed estiva! Così gli ho fatto un paio di scatti, proprio al volo eh!  All’assaggio si è rivelata uno spettacolo, mio marito ha apprezzato, io me ne sono letteralmente innamorata e tra un pranzo e una cena l’abbiamo finita.

E’ davvero semplice che quasi mi vergogno a darvi la ricetta però, dai., è talmente buona che spero tanto che la proviate anche voi.

Ingredienti

– un rotolo di pasta sfoglia
– un peperone rosso
– una melanzana
– due zucchine verdi piccole
– mezza cipolla rossa
– 250 gr di formaggio quark o philadelphia o simili
– due cucchiai di formaggio grattugiato
– un uovo
– una manciata di pane grattugiato
– sale, pepe, erba cipollina
– olio evo

Preparate la peperonata tagliando tutte le verdure a pezzi della stessa dimensione, la cipolla tagliatela a fettine.
Mettete a rosolare le verdure in poco olio EVO, salate, pepate e coprite, lasciate che si cuociano a fuoco moderato per 10 minuti circa, non serve aggiungere acqua perchè è sufficiente quella che rilascia la verdura.

Preparate una miscela con l’uovo, il formaggio quark, il formaggio grana, sale ed erba cipollina.
Spegnete le verdure che  devono rimanere molto croccanti perchè finiranno di cuocere nella quiche. Lasciatele raffreddare un pò dopodichè mettetele nella terrina con la miscela di uovo e formaggio, mescolate bene.

Accendete il forno a 180 gradi, quando è caldo foderate uno stampo con il rotolo di pasta sfoglia, bucherellate il fondo, cospargete di pane grattuggiato che servirà ad assorbire l’eventuale umido in eccesso delle verdure.

Ora mettete il ripieno nello stampo, livellatelo, ripiegate i bordi della pasta per creare un bordo. Bucherellate anche il bordo. Infornate per 30 minuti

Sfornate e fate raffreddare.

E’ buona calda ma anche fredda e proprio per questo che vorrei partecipare alla raccolta di ‘Vaniglia, zenzero e cannella’

Ah.. ecco la prima uscita di Tolomeo, adesso che è vaccinato, protetto contro le pulci e munito di collarino e guinzaglio luuuuungo, finalmente ha potuto esplorare il giardinetto davanti casa! In realtà ora ha anche una bellissima pettorina che è molto più comoda, qui lo vedete solo col collarino perchè eravamo impazienti di vedere cosa avrebbe fatto a contatto con la natura. Gli piace giocare nell’erba e anche mangiare gli insetti (bleah) è molto attratto dal giardino dei vicini e sopratutto si diverte un mondo a ingarbugliare il cavo del guinzaglio per far diventar matto mio marito che poi lo deve sciogliere… haha!